nikon
TEMPO DI LETTURA STIMATO: 4 minuti

Le novità digital di Bobble

È di nuovo lunedì e per Bobble significa solo una cosa, ovvero: Weekly Digibumps, la nostra rubrica dedicata alle notizie in pillole più interessanti dal mondo digital e marketing. 

Qui potrete trovare tutte le precedenti uscite.

Diamo allora uno sguardo alle novità più curiose della settimana:

Arriva Corona Recharge, il frigo che si apre solo se collegato ad un telefono scaricocorona

fonte immagine

Quando il sole comincia a calare e il cielo assume tinte oro, è il momento perfetto per godersi un momento di relax con gli amici. È l’ora dell’Aperitivo, da gustare dopo una lunga giornata, a casa o al bar, in compagnia. 

E Corona invita da sempre le persone a staccare dalla frenesia della quotidianità: l’attimo perfetto per farlo, specialmente in questa stagione sempre più calda, è sicuramente la Golden Hour. Il marchio di AB InBev ha quindi pensato a come trasformare questa occasione in un’opportunità di relax.

Ecco allora che nasce Corona Recharge, un frigorifero che si apre solo collegando alla docking station presente sulla sommità, un telefono con una carica inferiore al 20%: lo sportello si sbloccherà automaticamente e si potrà ottenere così una Corona fresca.

Il design del frigorifero, dal tocco vintage, richiama gli iconici colori giallo e blu, che contraddistinguono il brand.

La novità verrà presentata per la prima volta al mondo in Italia martedì 12 luglio al Deus Cafè di Milano (Isola) dalle ore 18: proprio l’orario giusto, la Golden Hour.

 

Birkenstock lancia un documentario in cui spiega perché le iconiche calzature sono “brutte”

birkenstock

fonte immagine

Se siamo brutte, ci sarà un perché. 

Non vogliamo scomodare il celebre brano di Riccardo Cocciante, ma la citazione a metà ci sembrava azzeccata: Birkenstock ha infatti scelto come oggetto della sua prima campagna globale un documentario in tre parti che mette in luce l’importanza della salute del piede, talmente importante da trascurare l’estetica della calzatura.

Con il messaggio quasi provocatorio “Ugly for a reason”, il brand spiega il motivo dietro l’aspetto delle sue calzature, da molti considerate brutte, e mira a sensibilizzare i consumatori di tutto il mondo sull’importanza del benessere dei piedi e sul ruolo che le loro scarpe e ciabatte svolgono per tutelarlo. 

La prima parte del documentario, creato in collaborazione con New York Times, è già disponibile sul sito del quotidiano e su birkenstock.com.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Birkenstock (@birkenstock)

 

KFC Canada propone l’abbinamento pollo fritto e champagne in occasione del National Fried Chicken Day

kfc

fonte immagine

Se il mix tra pollo fritto e bollicine vi suona strano, niente paura: si tratta di un’audace strategia di KFC Canada, che rilancia con una nuova campagna l’endorsement ricevuto dal cantante dei Foo Fighters Dave Grohl, che l’anno scorso aveva dichiarato di gradire pollo fritto e champagne, dopo i concerti.

L’abbinamento è tornato protagonista della campagna social “Buckets & Bubbly”, giocata sulla somiglianza del secchio di pollo e il secchiello delle bollicine.

La promozione è stata pianificata in concomitanza del National Fried Chicken Day recentemente celebrato in Canada, con l’invito a stappare una bottiglia buona per l’occasione e interagire con l’account Instagram ufficiale, raccontando quale sia l’abbinamento perfetto con una challenge tra utenti.

In palio la possibilità di vincere un secchiello da champagne brandizzato e relativa bottiglia.

 

Nikon dice addio alle reflex

nikon

Photo by Isen Jiang on Unsplash

Potrebbe essere un passo storico, ma la casa giapponese produttrice di strumenti tecnologici per la fotografia sembra avere tutte le intenzioni di smettere di realizzare le fotocamere a obiettivo singolo reflex, quelle che per decenni hanno reso l’azienda un’avanguardia nella fotografia professionale e non solo.

Lo ha anticipato l’autorevole giornale giapponese Nikkei, e la smentita dell’azienda è stata piuttosto laconica e sbrigativa, sostenendo soltanto che Nikon «sta continuando la produzione, la vendita e il servizio di assistenza delle reflex digitali».

La poca convinzione della risposta è motivata da alcuni segnali d’allarme: uno di questi è la diffusione dei modelli di fotocamera mirrorless, cioè senza lo specchio interno che mostra nel mirino delle reflex quello che viene inquadrato dall’obiettivo. Sono più pratiche e offrono una qualità ormai paragonabile a quella delle reflex di fascia medio-bassa, anche se Nikon non è mai riuscita ad affermarsi in questo segmento come altre aziende.

L’altro motivo, e forse ancora più inesorabile, è il forte ridimensionamento del mercato delle macchine fotografiche dovuto alla ormai ampia diffusione di smartphone con sensori e obiettivi sempre più sofisticati.

Non è chiaro cosa succederà, ma la fotografia digitale e non potrebbe presto perdere un pezzo importante della sua Storia. 

Se possedete una reflex Nikon, fategli una foto: presto potrebbe diventare un cimelio.

E anche per questa settimana è tutto da Bobble Weekly Digibumps: ci rimbalziamo alla prossima!

Articoli correlati

Weekly Digibumps #27

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 5 minuti Scopri il nuovo numero della nostra rubrica: una breve rassegna delle migliori notizie dal mondo del digital, dall’advertising e marketing. Questa settimana parliamo di Clementoni, Eurospin, Jeep e Windtre.

Weekly Digibumps #26

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 4 minuti Scopri il nuovo numero della nostra rubrica: una breve rassegna delle migliori notizie dal mondo del digital, dall’advertising e marketing. Questa settimana parliamo di Amazon, content creator, McDonald’s e Playboy.

Weekly Digibumps #24

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 4 minuti Scopri il nuovo numero della nostra rubrica: una breve rassegna delle migliori notizie dal mondo del digital, dall’advertising e marketing. Questa settimana parliamo di Pasta Garofalo, The Jackal, Whatsapp e Google Analytics.