content creator
TEMPO DI LETTURA STIMATO: 4 minuti

Le novità digital di Bobble

È di nuovo lunedì e per Bobble significa solo una cosa, ovvero: Weekly Digibumps, la nostra rubrica dedicata alle notizie in pillole più interessanti dal mondo digital e marketing. 

Qui potrete trovare tutte le precedenti uscite.

Diamo allora uno sguardo alle novità più curiose della settimana:

Back to school: Amazon invita a spendere meno per i bambini

amazon

fonte immagine

Inflazione storica e ritorno a scuola: due temi che per un genitore significano tanti grattacapi e preoccupazioni. 

Ed è con questo insight che Amazon lancia una nuova promozione per il back-to-school negli USA, invitando i genitori a spendere di meno, e spendere meglio.

Spend Less on Your Kids”, questo il nome della nuova campagna, presenta uno spot di 30” e tre spot di 15” con protagonista l’attrice Kathryn Hahn, e trasmette un messaggio di accortezza rivolto ai genitori alle prese con l’acquisto, ad esempio, di nuova cancelleria perché quella vecchia è danneggiata, o nuovi vestiti, a causa dei repentini scatti di crescita dei figli, e così via.

Un risparmio che Amazon riesce a garantire grazie alla sua infinita proposta di prodotti per tutte le categorie.

Firma l’agenzia interna di Amazon, diretta da Jo Shoesmith, executive director of global creative, mentre la produzione è di Smuggler: gli spot sono trasmessi su TV nazionali e anche sui canali digitali.

Ancora una volta, il marketing di Amazon è salito in cattedra.

 

La professione di Content creator sta per essere riconosciuta dalla legge

content creator

Photo by Jenny Ueberberg on Unsplash

Notevole passo in avanti nel rapporto tra le istituzioni e il mondo del web: a seguito di un dialogo tra rappresentanti del Governo, esperti del settore e anche content creator in prima persona, promosso dal Web Marketing Festival

lo scorso 29 giugno la Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati ha ritenuto ammissibili le proposte di emendamento al DDL Concorrenza inoltrate dagli On. Valentina Barzotti, Vincenza Bruno Bossio e Felice Maurizio D’Ettore, approvate poi il 14 luglio scorso.

Questo documento è importantissimo perché fornisce un inquadramento storico della figura professionale del content creator, fin dai primi programmi per la monetizzazione dei video YouTube per esempio, e un’analisi della cosiddetta creator economy, ovvero quell’economia che ha fare con la realizzazione di contenuti in generale, siano essi video, scritti o audio.

I suoi obiettivi principali sono l’individuazione dei requisiti minimi e le competenze professionali che devono possedere i creatori di contenuti digitali, riconoscere garanzie e tutele contrattuali e lavorative dei creator rispetto agli operatori del medesimo settore di altri Stati Europei, e la creazione di un adeguato status fiscale con relativo codice ATECO di riferimento.

È previsto, quindi, stando alle modifiche all’articolo 28 del DDL Concorrenza, un duplice impegno del Governo nell’includere questa nuova tipologia di lavoratore digitale all’interno del quadro normativo, e nel costituire meccanismi di risoluzione delle controversie che possano contrastare velocemente le problematiche tra content creator e la piattaforma su cui operano, ad esempio.

 

McDonald’s racconta gli amori estivi adolescenzialiMcdonald's

fonte immagine

Doppio centro per McDonald’s, grazie al nuovo spot firmato dalle agenzie TBWA\Neboko e TBWA\X. 

La promo, dal titolo “Holiday Love”, racconta la storia di due adolescenti in vacanza. Oltre ad essere separati dalle differenze linguistiche, data la diversa provenienza dei due, si manifesta un ulteriore ostacolo al loro conoscersi. 

La ragazza, infatti, è non udente, ma nonostante tutte le difficoltà i due si innamorano e si scambiano il loro primo bacio proprio in un ristorante McDonald’s, condividendo una porzione di patatine. 

La tagline “The summer is for sharing” sintetizza perfettamente il messaggio di condivisione: delle esperienze, delle difficoltà di comunicare attraverso le nostre diversità, dei momenti di puro piacere legati al cibo, e dei sentimenti. 

Il film funziona benissimo perché riesce a promuovere efficacemente il prodotto, ma allo stesso tempo racconta in modo maturo e coraggioso la diversità, fatta (anche) di momenti di incomprensione, che solo l’Amore, anche se goffo e maldestro come i due ragazzi, può superare.

 

La celebre mansion di Playboy è arrivata nel Metaverso

playboy

fonte immagine

Sembra proprio che a breve le conigliette più famose al mondo potranno avere una nuova tana virtuale. 

Il celebre marchio Playboy ha annunciato di voler rafforzare la sua presenza nel nuovo mercato digital: il Metaverso. Per farlo, ha scelto di creare una nuova esperienza di social gaming immersiva in collaborazione con The Sandbox, lanciando così MetaMansion

Ispirata alla celebre Playboy Mansion, sede della rivista a Los Angeles, la villa virtuale sulla piattaforma consentirà ai visitatori di partecipare ad un’esperienza videoludica brandizzata, contribuendo così alla creazione di una community anche sul web3.

L’obiettivo dell’azienda è infatti quello di interagire con una nuova generazione nativa del Metaverso, attraverso operazioni di brand awareness come questa, che segue la creazione di una serie di NFT a tema Playboy, e una serie di eventi virtuali sul metaverso come gallerie d’arte e feste.

La MetaMansion nel metaverso permetterà di offrire esperienze di gameplay, collegare eventi in presenza ad eventi virtuali e molto altro.

E anche per questa settimana è tutto da Bobble Weekly Digibumps: ci rimbalziamo alla prossima!

Articoli correlati

Weekly Digibumps #27

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 5 minuti Scopri il nuovo numero della nostra rubrica: una breve rassegna delle migliori notizie dal mondo del digital, dall’advertising e marketing. Questa settimana parliamo di Clementoni, Eurospin, Jeep e Windtre.

Weekly Digibumps #25

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 4 minuti Scopri il nuovo numero della nostra rubrica: una breve rassegna delle migliori notizie dal mondo del digital, dall’advertising e marketing. Questa settimana parliamo di Corona, Birkenstock, KFC e Nikon.

Weekly Digibumps #24

TEMPO DI LETTURA STIMATO: 4 minuti Scopri il nuovo numero della nostra rubrica: una breve rassegna delle migliori notizie dal mondo del digital, dall’advertising e marketing. Questa settimana parliamo di Pasta Garofalo, The Jackal, Whatsapp e Google Analytics.