brand awareness cinema venezia
TEMPO DI LETTURA STIMATO: 5 minuti

Si è appena conclusa la 78esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. La manifestazione è un trampolino di lancio estremamente importante, che coinvolge ogni anno migliaia di addetti ai lavori, non solo nel campo del Cinema.

Perché promuoversi durante il Festival del Cinema?

Sono infatti numerosi i brand che, approfittando dei riflettori accesi sul Festival del Cinema di Venezia e dell’innegabile glamour della location in queste settimane, si contraddistinguono ogni anno per iniziative audaci e di grande valore.

Noi ne abbiamo scelto alcune, quelle per noi più curiose e di impatto.

Campari tra passato, intelligenza artificiale e impegno sociale

Brand Festival di venezia

Quarto anno di partnership per il brand Campari, che quest’anno ha inaugurato due spazi esclusivi all’insegna dell’incontro tra creatività e passione: Campari Lounge e Campari Boat-In Cinema, due concept space ricchi di eventi e workshop. L’installazione del Boat-in Cinema, in particolare poi, è stato davvero colossale: un vero e proprio cinema galleggiante, inserito nel prestigioso complesso dell’Arsenale di Venezia.

Tra le altre proiezioni, da segnalare lo short movie Fellini Forward, dal progetto Campari Red Diaries 2021. Nato dalla innovativa collaborazione tra input umano e intelligenza artificiale, il cortometraggio trae ispirazione dalla vita di Federico Fellini e ci offre un racconto metaforico dell’esordio e dell’evoluzione del Maestro nel mondo del cinema fino alle opere più celebri. Molto interessante anche il dietro le quinte dell’opera, su come abbiano lavorato insieme AI, machine learning e creativi “umani”.

Ma l’apporto di Campari alla 78esima edizione del Festival non termina qui: di fondamentale importanza l’hashtag #PerIlCinema lanciato nel 2020 dal brand in collaborazione con QMI – società attiva nell’intertainment. L’iniziativa è nata nel pieno della pandemia del 2020 e cerca di dare una voce a tutti i lavoratori del mondo del cinema, per rilanciare un settore così duramente colpito dal Covid-19.

 

Il brindisi inclusivo di Moet & Chandon

pubblicità festival di venezia

Ha compiuto dieci anni la sponsorship tra la storica maison di champagne e la Biennale Cinema, una lunga liaison tra il mondo delle arti e dello spettacolo, con Moët & Chandon che è tornata al Lido con un progetto di brand activism in collaborazione con Diversity per promuovere la cultura dell’inclusione, “Toast for a Cause”.

L’iniziativa ha toccato tutti i più prestigiosi appuntamenti internazionali di cui il brand è partner, e ha arricchito l’allure dei grandi eventi firmati Moët & Chandon di una visione fortemente concreta e radicata nel momento storico.

Da quest’anno, infatti, Diversity si occuperà di integrare il prezioso lavoro di ricerca già in corso da più di dieci anni sul fronte della rappresentazione inclusiva nei prodotti mediali, con un ulteriore approfondimento di analisi qualitativa sul linguaggio inclusivo nelle traduzioni e negli adattamenti da altri idiomi e sulla rappresentazione di voci diverse nel doppiaggio italiano.

 

Il premio per la sostenibilità di Green Cross Italia

advertising sostenibile

Con l’inizio della Green Week, a Venezia verrà presentato anche il Green Drop Award, premio che da ormai dieci anni Green Cross Italia assegna ai film in gara per la migliore rappresentazione dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile.

Quest’anno, in particolare, l’argomento al centro degli eventi è sentito come mai prima d’ora: la sostenibilità ambientale alla luce di ciò che è successo al mondo in questo anno e mezzo, un dibattito aperto che prepara alla Conferenza Mondiale dei Giovani sul Clima.

Una serie di incontri e workshop che invitano a riflettere e porsi domande sul futuro del nostro pianeta, e su cosa potremmo migliorare per fare in modo che il clima planetario non subisca dei cambiamenti irreversibili.

 

Disney e The Walking Dead: un giro in gondola di sola andata

pubblicità festival di venezia

Quest’anno sulla Laguna però non c’è stato solo attivismo da parte dei brand, ma anche goliardia e voglia di prendersi un po’ in giro. Come l’evento realizzato da Disney per promuovere la serie The Walking Dead: ispirandosi ai consueti “sbarchi” in gondola dei vip e delle star del Cinema, un gruppo di comparse truccate da zombie ha partecipato ad un giro turistico tra i canali sul tradizionale imbarcadero, e si è offerto agli obiettivi di fotografi e curiosi.

L’iniziativa nasce per ricordare a tutti che la prima parte della trilogia dell’undicesima e ultima stagione della serie è ora in streaming su Disney+, con un nuovo episodio disponibile ogni lunedì. Dopo lo sbarco, gli zombie hanno proseguito la loro invasione spostandosi in gondola tra i canali della laguna veneziana.

 

Le collezioni di Dolce&Gabbana, tra tradizione e digital

advertising festival cinema

In occasione del Festival, ma senza essere legata ad esso, il celebre brand Dolce&Gabbana ha promosso una sfilata memorabile nel cuore di Venezia.

Un’iniziativa che celebra il made in Italy e le bellezze di Venezia: una delle sfilate più belle degli ultimi anni, incentrata proprio sull’amore del marchio nei confronti dell’Italia e della Laguna.

Un evento su invito ripreso dalle maggiori emittenti televisive e rimbalzato ovunque, persino trasmesso in streaming; un set esclusivo, Piazza San Marco e parte della Laguna, al quale hanno partecipato celebre modelle e ospiti internazionali.

Gli abiti spettacolari provengono da una collezione ispirata ai 1600 anni della città di Venezia: un omaggio all’amore per la maestria artigianale. Ispirate all’arte veneziana, le collezioni Alta Sartoria e Alta Moda hanno reso omaggio alla storia di Venezia e dei suoi illustri artisti, con cento abiti disegnati apposta per l’occasione, mentre le collezioni Alta Gioielleria hanno incantato i presenti con i bagliori dell’oro e delle gemme, preziosi e unici come la città.

Non solo: quest’anno la celebre maison di moda ha presentato la sua prima collezione NFT, Collezione Genesi, che trasferisce il suo amore per l’handmade, per la maestria artigianale e per l’esclusività nel mondo virtuale, erodendo i confini tra queste realtà.

 

Skate sulle acque del Lido grazie a Golden Goose

brand awareness venezia

Non solo alta moda sul Lido, ma anche streetwear: il brand Golden Goose è tornato a Venezia per il suo 20esimo anniversario, dominando la laguna con l’emozionante skate show di Cory Juneau, fresco vincitore del bronzo alle Olimpiadi di Tokyo.

Per celebrare il proprio compleanno e i 1600 anni di Venezia, il marchio di scarpe sneakers ha celebrato le sue radici e i suoi valori, ritornando nella sua terra d’origine. Nelle giornate del Festival del Cinema di Venezia 2021, Cory Juneau e un gruppo selezionato della skate community si sono esibiti su una suggestiva chiatta galleggiante, al ritmo della musica della DJ internazionale Brina Knauss.

 

Ecco quindi che vi abbiamo raccontato alcune delle iniziative più belle e particolari attorno al Festival, che permettono ai brand di mostrarsi al mondo e investire in progetti che creino brand awareness tra i consumatori: una vetrina prestigiosa per farsi notare scendendo in campo con novità ed esperienze stimolanti, e per alimentare feedback su stampa nazionale e internazionale.